Come preparare il camper prima di partire

controllo_infiltrazioni_camper
controllo_ruote_camper
controllo_luci_camper

Come preparare il camper prima di partire

Abbiamo già visto quali sono i motivi per scegliere una vacanza in camper, e dopo un iniziale periodo di tentennamento ti sei convinto. Il week-end è quello giusto, così come la giornata: magari è ancora inverno ma il cielo è azzurro, c’è il sole e un leggero tepore.

Dopo aver deciso di partire, è ora di preparare il tuo camper per affrontare un finesettimana in mezzo alla natura e all’aperto. In questa guida troverai  indicazioni di massima, ma anche consigli molto specifici per godere un viaggio in totale libertà e affidabilità.

In alcuni casi sarà necessaria un po’ di manualità, ma per un controllo efficace non sarà male rivolgersi a un’officina specializzata come per esempio la rete di Membrapl Garage presenti in tutta Italia.

#1 Controlla l’esterno del camper

Questa è la prima vera fase di preparazione per un camper in partenza, soprattutto se rimasto fermo da un periodo relativamente lungo. Dovrai fare un giro esterno di perlustrazione del tuo camper. Il nostro consiglio è di fare attenzione in particolar modo:

  • ai segni di usura in generale, per capire quali vanno sistemati prima di partire;
  • alle grate di uscita dell’aria calda – cucina, boiler, e così via – per pulirli e rimuovere eventuali ospiti sgraditi (insetti, sterpaglie, polvere);
  • all’eventuale presenza di infiltrazioni dal tetto o dai profili.

In quest’ultimo caso, dai un’occhiata alla nostra guida su come riconoscere le infiltrazioni al camper.

Ovviamente, in molti ti diranno che quest’ultimo controllo è facilmente evitabile sigillando profili e segni di infiltrazioni.

Non siamo d’accordo: per stare davvero al sicuro è sempre meglio impermeabilizzare il tetto, magari presso dei professionisti e con una garanzia che copre l’intervento per 10 anni, non i 24-48 mesi delle sigillature tradizionali.

#2 Controlla l’interno del camper

Dopo aver confermato che la parte esterna del camper non abbia problemi, è ora di passare all’interno. In questa fase non caricare ancora i bagagli: sarà utile per te poterti muovere agevolmente all’interno del mezzo.

Come prima cosa, avvia il motore e lascialo acceso per scaldarlo e far andare in circolo l’olio lubrificante: in questo modo sarà più efficiente quando partirai.

A questo punto, controlla:

  • che tutti i rubinetti siano chiusi;
  • che la valvola del boiler per l’acqua calda sia chiusa.

Nel primo caso, è facile che pulendo gli interni si lasci qualche rubinetto aperto, per cui è importante richiuderli prima di avviare la pompa dell’acqua.

Nel secondo caso, accertare la chiusura del boiler permette di non sprecare acqua quando si parte e di mantenerla al suo interno.

#3 Accendi gli impianti elettrici del camper

È il momento di accendere la centralina elettrica del tuo camper, in modo da avviare i vari sistemi. Dopo aver effettuato questa operazione, puoi accendere:

  • le luci interne, ma sarà meglio controllare le lampadine una per una, per evitare brutte sorprese mentre sei in viaggio;
  • la pompa dell’acqua, che inizierà subito a portare l’acqua alla pressione giusta;
  • il frigorifero, anche se con alcuni modelli puoi anche decidere un tipo di alimentazione che lo accende automaticamente a motore avviato.

Fatto questo, puoi finalmente caricare tutti i tuoi bagagli, attrezzi sportivi, vestiti e così via. Abbiamo quasi finito!

#4 Ultimi preparativi prima di partire

Siamo quasi alle battute finali: hai dapprima controllato gli esterni del camper con particolare attenzione al rischio infiltrazioni, poi sei passato agli interni e hai finalmente messo in moto tutti i sistemi. Questi sono gli ultimi preparativi prima di iniziare il viaggio vero e proprio e puoi stare sicuro che – una volta in mezzo alla natura – i noiosi ma necessari controlli saranno soltanto un ricordo.

Ecco allora cosa fare per completare la preparazione del camper:

  • riempi i serbatoi dell’acqua, magari per intero perché non si sa mai quando potrai fare nuovamente rifornimento;
  • gonfia gli pneumatici, perché perdere soltanto 10 minuti per viaggiare in tutta sicurezza non ha prezzo;
  • fai rifornimento.

In quest’ultimo caso, così come è bene lasciare una piccola quantità di gasolio nel serbatoio prima di mettere a riposo il camper, allo stesso modo è utile fare un pieno così da mischiare il carburante vecchio a quello nuovo.

Con i ringraziamenti del motore.

Conclusioni

Dopo aver svolto queste operazioni, puoi star certo che il tuo camper sarà pronto per tutti i tuoi viaggi fuori dalla città. Certo, si tratta di controlli che possono portare via anche una o due ore, ma sai già che ne sarà valsa la pena.

Cosa c’è di meglio che assaporare la libertà del viaggio con la sicurezza di non correre rischi di alcun tipo? Ecco.

Un esempio di tutto questo sono le storie dei fulltimer che si sono affidati alle officine autorizzate Membrapol Garage: quando vivere 24/7 in camper vuol dire non avere preoccupazioni!

Per conoscere le novità sulla linea Membrapol dedicata ai camper, seguici anche su Facebook!

Una risposta a “Come preparare il camper prima di partire”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *